ABOUT

Giuseppe Arezzi, nominato da Domitilla Dardi e Margherita Guccione del Museo MAXXI di Roma e invitato dall’Istituto Italiano di Cultura di Parigi all’interno del programma di residenze “Promesse Dell’Arte”, presenta la mostra “Dal Soggetto all’Oggetto - Binomio”


“Dal Soggetto all’Oggetto” mette in risalto il metodo progettuale di Giuseppe Arezzi: “i miei progetti nascono sempre da una ricerca antropologica dove l’uomo contemporaneo è il protagonista”.


Durante la residenza a Parigi, Arezzi ha focalizzato l’attenzione su una particolare tipologia abitativa parigina ancora in uso: la Chambre de Bonne, una piccola abitazione ricavata nei sottotetti dei palazzi borghesi edificati all’inizio dell’800.
La traduzione letterale di Chambre de Bonne, è “Camera della domestica tuttofare”: questi piccoli alloggi - non più grandi di 10 m2 - erano destinati alla servitù. Oggi sono occupati per lo più da giovani, molto spesso studenti o lavoratori precari.


“Il progetto fotografico di Felix Macherez è stato fondamentale nello studio di questi piccoli appartamenti e di chi li vive, che in pochi metri quadri ha a disposizione tutto il necessario per la sopravvivenza: un piccolo cucinino, un divano-letto, un tavolo/scrivania, una doccia e alcuni elettrodomestici. I pochi mobili presenti sono spesso utilizzati per svolgere più funzioni ed abitare in maniera intelligente lo spazio disponibile.”


Il fine ultimo della ricerca è il progetto di un mobile abitabile in grado di tradurre - in termini di oggetto - lo spazio minimo delle Chambre de Bonne.
Binomio è un arredo ibrido, un oggetto bifacciale che si sviluppa su tre semplici piani d’appoggio posti a diverse altezze dal pavimento. Le sue funzioni sono molteplici: può essere utilizzato come scrittoio o come spogliatoio, ma è anche uno tavolo per cenare in solitudine, una panca per togliersi le scarpe appena entrati in casa, un appendiabiti, un comodino, una libreria, un altare e un inginocchiatoio per pregare, un piano d’appoggio per qualsiasi tipo di oggetto…
Binomio è realizzato in legno massello di faggio e laccato con una vernice di colore bordeaux. È un totem domestico, imponente nell’altezza ma semplice nelle forme: pronto a suggerire e ad accogliere le innumerevoli azioni quotidiane.


Binomio, presentato per la prima volta all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi, è prodotto artigianalmente a Ragusa in Sicilia ed è editato in collaborazione con “It’s Great Design” di Margherita Ratti.


Photo Credits: Studio FotoGiunta, Melissa Carnemolla, Félix Macherez

Giuseppe Arezzi

meet the _Designer

Giuseppe Arezzi

0 progetti

RELATED PROJECTS